Mantova lo sa, lo sanno tutti.

Non ci sono ore dopo le altre ore, e la porca figura non è ancora in disuso.

L’apposta spedisce pacchi intenzionalmente, e il diplomatico è un po’ più dolce oggi.

L’ammutinamento dei vocabolari ha lasciato tutti senza parole.

Il trecento ha detto che oggi non viene al lavoro; il settecentododici lo sostituirà.

Quando le rane piovono a paia è tempo di comprare gli ombrelli-rospo.

Ma sono ben altre le cose che ti svegliano quando sei già un feto.

Che smettano di far rotolare le note giù per il piano inclinato! (Le note si risentono e le ignote si sentono escluse).

Il pelo super-fluo sgargia nell’oscurità, ritto, sull’attenti, a muso duro, cattivo come l’alito del mattino, nervoso come un angelo castrato, incazzato come una randa, randagio come Ulisse, impettito, implacabile, impiegabile, inamovibile, indissolubile e ignaro del rasoio del tempo perso.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s